#21 – Protocollo MARPE e canini inclusi

Nel primo articolo affrontiamo l’espansione rapida mascellare,che è la terapia d’elezione  per correggere la dimensione trasversale nei bambini e negli adulti.

Per prevenire gli effetti dento-alveolari indesiderati e ottimizzare il potenziale dell’espansione scheletrica del palato ,in individui con stato avanzato di crescita scheletrica, è stato proposto da Lee et al. nel 2010 il MARPE ( miniscrew- assisted rapid palatal expamder).

In questo articolo si parla del protocollo operativo ideato da  Nojima et al. per la pianificazione della posizione delle miniviti e della vita di espansione.

Il secondo studio mette a confronto due tecniche chirurgiche per lo scappucciamento dei canini inclusi: la tecnica classica e la tecnica a opercolo.

Vengono presi in considerazione i tempi chirurgici, le complicanze postoperatorie e le percezioni dei pazienti e messe a confronto tra loro.

 

 

Lascia un commento